Crea il tuo salone con gli incentivi di Resto al Sud

Immagino ti sia capitato di pensare “se solo potessi aprire la mia attività qui nella mia città, anziché andare via.” Quante volte è successo? 

Molti aspiranti professionisti ogni anno sono costretti ad allontanarsi dalla propria città d’origine per cercare fortuna altrove. In alcuni casi si trasferiscono in Nord Italia, dove c’è più lavoro o emigrano fuori dai confini nazionali. 

 

L’allontanamento dei professionisti ha contribuito a creare un divario fra il nord ed il sud del Bel Paese. Dopo lo scoppio del COVID-19 questo divario è cresciuto, portando vari imprenditori alla chiusura delle attività imprenditoriali.

 

Ma cosa succederebbe se ti dicessi che per aprire un’attività imprenditoriale al Sud Italia non è un sogno e che potresti farlo entro fine anno? Non mi crederesti, scommetto.

 

Eppure lo Stato Italiano in collaborazione con l’iniziativa Resto al Sud ha stanziato fondi economici per incentivare gli imprenditori meridionali ad aprire attività sul tessuto italiano. 

 

Scopriamo insieme come poter inviare la domanda e ricevere i fondi monetari che meriti per rilanciare la tua professione imprenditoriale.

 

Cos’è Resto Al Sud

Resto al Sud è l’incentivo che sostiene la nascita e lo sviluppo di nuove attività imprenditoriali e liberi  professionali in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia e nelle aree del cratere sismico del Centro Italia (Lazio, Marche, Umbria). È rivolto a chi ha un’età compresa tra i 18 e i 55 anni. I fondi disponibili ammontano a 1 miliardo e 250 milioni di euro.

Resto al Sud

I principali parametri da rispettare per usufruire di questo interessante incentivo sono legati all’età anagrafica e alla residenza. Se rispetti entrambi i requisiti ci sono buone probabilità che tu possa beneficiare dei fondi statali e, quindi, lanciare la tua attività imprenditoriale.

 

Affinché i fondi siano disponibili ad una grande fetta di persone, Resto al Sud ha ampliato i requisiti asserendo che anche chi risiede nei comuni colpiti dai terremoti del 2016 e 2017 può fare richiesta. Chi risiede nel Lazio, in Umbria o nella Marche può fare richiesta. Per scoprire se il tuo comune è incluso ti basta consultare questo link.

 

Ulteriori requisiti di Resto al Sud

Oltre all’età anagrafica e alla residenza, l’iniziativa Resto al Sud ha fissato ulteriori requisiti. Vediamoli insieme.

  • Non devi essere titolare d’imprese costituite prima del 21/06/2017;
  • Non devi aver beneficiato di ulteriori agevolazioni  statali per favorire l’auto-imprenditorialità. Questi benefici non devono essere stati ottenuti nel triennio precedente;
  • Non devi avere un lavoro a tempo indeterminato. Affinché tu non perda questo beneficio è fondamentale che tu non abbia un contratto di lavoro a tempo indeterminato per tutta la durata dell’erogazione del finanziamento.

 

Cos’è Resto Qui

Resto Qui è l’estensione di Resto al Sud alle zone dell’Italia centrale colpite dai terremoti del 2016 e 2017.

Invitalia

 

Per queste zone colpite dai terremoti, in alcuni comuni il limite d’età è 56 anni. In 24 comuni del Lazio, Umbia e Marche non esiste alcun limite anagrafico.

 

Per consultare i comuni coinvolti in questa iniziativa ti iniziativa ti invito a cliccare qui.

 

Cosa finanzia Resto al Sud

Il sostegno finanziario copre il 100% delle spese ammissibili e si articola in un mix di incentivi: 50% in contributo a fondo perduto e 50% in finanziamento bancario garantito dal Fondo PMI. Gli interessi sono interamente a carico di Invitalia.

Piccolo & Carfagna Associati 

 

Inviare la domanda di adesione al progetto Resto al Sud

Prima d’inviare la richiesta per aderire all’incentivo Resto al Sud puoi usufruire di una consulenza gratuita con il nostro studio. Oppure fare una video chiamata con i responsabili del progetto ed attendere la prima data disponibile. 

 

Nel caso in cui tu abbia già fatto i compiti, ti basta inoltrare la domanda in pochi semplici step. 

 

  1. Inserisci i dati ed il profilo del richiedente. Nel caso in cui partecipassero più persone, inserisci i dati dei tuoi partners. 
  2. Descrivi minuziosamente l’attività imprenditoriale che intendi costituire.
  3. Esponi le tue analisi di mercato e le strategie con cui intendi differenziare la tua attività dalla concorrenza. 
  4. Inserisci i vari aspetti che contraddistinguono la tua attività imprenditoriale. Spiega quali aspetti organizzativi e produttivi costituiranno la tua azienda. 
  5. Delinea gli aspetti economici-finanziari della tua impresa. Crea delle proiezioni economiche da qui ai prossimi tre anni.

Una volta descritte queste fasi, non ti resta che inoltrare la tua domanda con la tua PEC personale ed attendere massimo 60 giorni per ottenere una risposta dal team di Invitalia.

Quali aspetti sono coperti dall’incentivo di Resto al Sud

Gli incentivi economici offerti da Resto al Sud sono spendibili in:

  1. Progetti edili. Manutenzione e/o ristrutturazione dell’immobile. La cifra erogata per questi servizi è pari al 30%.
  2. Servizi strumentali. Puoi acquistare Macchinari, impianti ed attrezzature;
  3. Progetti informatici e tecnologici. Puoi investire parte del fondo per acquistare servizi informatici, informativi e di telecomunicazione. 

Per scoprire ulteriori incentivi coperti dal fondo Resto al Sud consulta questa pagina. 

 

Hai bisogno di una consulenza mirata?

Resto al Sud non è un bando. E’ un’iniziativa nazionale volta ad aiutare i professionisti nel Sud Italia per realizzare progetti imprenditoriali.

Se desideri lanciarti in una nuova sfida e creare il tuo salone puoi prenotare una consulenza gratuita con il Team di Lattanzi Beauty Design.

 

Siamo lieti di aiutarti a dare forma al tuo sogno imprenditoriale. I nostri consulenti sono pronti per agevolare questo percorso, fornendoti supporto di qualità e competenze d’eccelenza per progettare la tua nuova struttura o fare opere di manutenzione.

 

Ovviamente, ti aiuteremo a scegliere i migliori arredi per valorizzare il tuo salone.

 

Prenota una consulenza gratuita. Inviaci un SMS e ti richiameremo in un batter d’occhio.

Clicca qui per inviarci il tuo messaggio personalizzato su https://wa.me/393286779725.
Una volta cliccato sul link si aprirà una schermata WhatsApp. Non ti resta che raccontarci il tuo progetto!

 

Come dici? Preferisci la comunicazione tramite email? Nessun problema. Inviaci un’email all’indirizzo lattanzi@inwind.it con l’oggetto “SUPPORTO INCENTIVO RESTO AL SUD”. 

One reply on “Crea il tuo salone con gli incentivi di Resto al Sud

Comments are closed.